Direttamente dalle ultime decisioni di governo arriva il “bonus facciate” , fondamentalmente «una detrazione per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici per dare un nuovo volto alle nostre città». Un’opportunità di convenienza per chi vuole riqualificare la facciata della propria abitazione.

A “sponsorizzare” su Twitter la detrazione – che allarga ulteriormente la famiglia dei “bonus” fiscali utilizzabili dagli italiani – è il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. Nella manovra, esulta il ministro, c’è «una norma coraggiosa che renderà più belle le città italiane. Con il #bonusfacciate un credito fiscale del 90% per chi rifà nel 2020 la facciata di casa o del condominio, in centro storico o periferia, nelle grandi città o nei piccoli comuni!».

L’idea, già attuata con ottimi risultati in Francia, servirà a rilanciare la cura degli stabili, la riqualificazione del patrimonio edilizio e il risparmio energetico causando nuove possibilità di occupazione, oltre che una riqualificazione urbanistica.

In manovra anche altre agevolazioni che potete trovare nell’articolo pubblicato dal Sole24Ore

Sicuramente una bella opportunità sia per i privati, che per le aziende che lavorano nel settore. Voi che ne pensate?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − 1 =